I bignè di San Giuseppe

 
Nato come il dolce della festa di San Giuseppe il 19 marzo è diventato con gli anni il dolce simbolo del Carnevale laziale superando le castagnole.
Noi ve lo proponiamo qui nella classica versione fritta.
Versate 2dl di acqua fredda, il burro e un pizzico di sale in una pentola antiaderente. Fate bollire a fuoco lento, quando il burro si sarà completamente sciolto aggiungete la farina.
con un cucchiaio di legno mescolate bene l’impasto facendo attenzione ad eliminare tutti i grumi rimasti. Quando l’impasto avrà un aspetto compatto ed elastico spegnete il fuoco e lasciatelo riposare.
Preparate due rossi d’uovo e aggiungeteli insieme alle altre uova nell’impasto. Rimettete sul fuoco e lavorate  fino al momento dell’ebolizione. Aggiungete della scorza di limone grattugiato e un cucchiaio di zucchero.

Fate riposare l’impasto coperto con un canovaccio a temperatura ambiente.

A questo punto preparate una padella e mettete a bollire l’olio, formate delle piccole palline con l’impasto e  friggetele: Ecco pronti i bignè, riempiteli con la crema pasticcera e lasciateli riposate a temperatura ambiente.

ingredienti://200 g. di farina-100 g. di burro-6 uova-1 cucchiaio di zucchero-la scorza grattugiata di un limone-zucchero a velo vanigliato qb-olio extravergine d’oliva qb-crema pasticcera qb/abbuffone.it

Comments

comments