La Torre del Saracino

 

Era da parecchio tempo che desideravamo provare la cucina della nuova tradizione partenopea rappresentata ai massimi livelli da Gennaro Esposito della Torre del Saracino.

gli Abbuffoni con Gennaro Esposito

La presentazione del progetto Gente del Fud fortemente voluto dalla Garofalo è stata l’occasione ideale per la visita.

La meravigliosa Torre

Il locale è particolarmente suggestivo. Ricavato in un’antica torre di avvistamento del 1300 è il luogo ideale per ospitare la cucina di Gennarino dove con le migliori materie prime vengono raccontate delle meravigliose storie.

Sembrerà banale ma “ricordare” è esattamente l’opposto di “dimenticare”. Non c’è bisogno di cercare aggettivi da affiancare alla parola “memoria”; questa stessa parola rischia di perdere significato, perché ricordare è un esercizio impegnativo, è la riacquisizione di una conoscenza, anche se fosse la deformazione di una realtà.

Nel mio mestiere “dimenticare” è il peccato mortale della superbia, ma anche il segno di un distacco dal passato e dal futuro.
Così quando gusterete in un mio piatto la polpa di un riccio di mare, la ricotta di una fuscella, la pasta mista, la foglia di una zucchina, il baccello di un pisello, un piccolo pesce di scoglio, il limone, la provola e perfino il riso o l’ostrica, che non appartengono a questo territorio, voi mangerete Gennaro Esposito e le mani ed i piccoli gesti ripetuti di centinaia, migliaia di persone e la terra, la pioggia, il sole, il fieno, il muggito di una mucca, la luce di una lampara, la sirena di una fabbrica. Ricordiamocelo, ricordatevene.


Ma preferiamo raccontarvi quello che per noi è stato un’indimenticabile viaggio con le immagini:

La cantina

La nostra tavolata era composta dai simpaticissimi Symposion, Pappaalpomodoro, CorradoT, Greta’s Corner e Forchettina irriverente

La magnifica tavolata

CorradoT scambia quattro chiacchiere con Gennarino

Il mitico CorradoT approfittava della cordialità e simpatia di Gennarino per qualche scatto:

CorradoT e Gennarino Esposito

I meravigliosi grissini

Treccia di Bufala Campana

Il pane appena sfornato da gustare con il burro artigianale

I Taralli

Nocetta di aluzza imperiale con crema di peperoni

Cozze ripiene con ricotta e pomodori

La tavolata ha eletto Le cozze ripiene il piatto della serata per la sua consistenza, sapidità e perfetta armonia dei sapori.

Peperoncino di fiume/verdi con zuppetta all’arancia

Ravioli di pesce spada ripieni di legumi e ortaggi verdi

Crema di fave e alici in carpione

crema di fagioli all’anice di controne con pizzaiola di ostrica

Risotto con cipolla di sauro e alghe

Fiore di Zucca

La minestra di pasta mista con crostacei e piccoli pesci di scoglio

Raviolo di coniglio

Atmosfera

Tonno scottato, verdure bollite su letto di salsa alle fave

Petto di piccione con salsa alle ciliegie

Gelato di fiordilatte, ciliegie e anice

Passeggiate Vicane

il babà di Vittoria, con crema pasticciera e frutti di bosco.

Piccola Pasticceria

Bacio di Dama

Lingue di gatto

Il progetto alternativo nato durante la serata!

Comments

comments