Premio Rubino Mediceo 2012 all’annata 2007 di Golpaja, IGT Toscana di Villa Petriolo

 

Ieri sera a Cerreto Guidi, con le magnifiche Scale del Buontalenti a fare da cornice all’iniziativa enogastronomica “Forchetta Medicea”, sono stati premiati i migliori vini locali selezionati tra i vincitori del concorso enologico “Rubino Mediceo”.

Ogni anno, in occasione della manifestazione “MEDICEA 2012”, l’Associazione Pro Loco e il Comune di Cerreto Guidi, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier, organizzano la selezione della migliore produzione enologica toscana, al fine d’ incentivare lo sforzo delle aziende vinicole al continuo miglioramento nella qualità produttiva e di promuovere la valorizzazione del territorio.

Tra i vini premiati dalla commissione tecnica di “Rubino Mediceo” 2012, anche Golpaja 2007 di Villa Petriolo, azienda vinicola di Silvia e Simona Maestrelli a Cerreto Guidi.  Golpaja, che trae il suo nome dal podere omonimo dove nel Cinquecento furono cotti i mattoni della Villa Medicea di Cerreto Guidi, si aggiudica il primo premio riservato ai vini IGT Rossi Toscana provenienti dai Comuni del territorio del Montalbano.

Golpaja è prodotto dalle vigne Lavinia e Lesandro, a dimora sulle colline del Montalbano dal 1980. Vino rosso di grande struttura, ottenuto da uve Sangiovese selezionate e Merlot, affina per 12 mesi in tonneaux di rovere francese, le cui note si integrano perfettamente con sentori di frutti maturi. Vino di profonda intensità e di grande volume alla bocca, ha un finale godibile e persistente.  L’enologo è Federico Curtaz.

Sulla Guida Duemilavini 2012, curata dall’AIS, l’annata 2007 di Golpaja ha riportato il seguente giudizio: “Rubino scuro con unghia granato, ha un bel naso di terra bagnata, mora matura, legno di cedro e carruba. Bocca morbida, rotonda, con un tocco sapido e tannini morbidi; fruttata e decisamente calda la chiusura. Un anno di tonneaux. Bocconcini di coniglio al ginepro”.

Comments

comments